Pubblicità
7.7 C
Firenze
7.6 C
Roma
Pubblicità

TOSCANA POLITICA

Pubblicità

FIRENZE

HomeL'Opinione FirenzeIl David di Michelangelo, la pornografia e le colate d'idiozia

Il David di Michelangelo, la pornografia e le colate d’idiozia

GAIAITALIA.COM FIRENZE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

Abbiamo così imparato, dai leader mondiali d’oltreoceano, quelli che si ergono a leader culturali ed economici mondiali, che gli studenti di una scuola qualsiasi non possono studiare il David di Michelangelo perché è pornografico. Certamente è assai più pornografica certa ignoranza esibita come potere aggiunto di donne da cattedra che si ergono a giudici moralizzatori.

Il Sindaco Nardella, che non ne perde una, ha quindi deciso – stimolato dalla geniale trovata censoria della scuola yankee – di conferire un premio all’insegnante statunitense Hope Carrasquilla, preside della Classical School di Tallahassee, in Florida,costretta a dimettersi dopo una lezione sul Rinascimento durante la quale era stato mostrato il David di Michelangelo ritenuto pornografico dalla pornografica ignoranza dei genitori degli alunni. Nardella ha annunciato che inviterà a Firenze la preside licenziata perché possa ammirare di persona il capolavoro custodito nella Galleria dell’Accademia. “Scambiare l’arte per pornografia è semplicemente ridicolo. Inviterò personalmente l’insegnante a Firenze per darle un riconoscimento a nome della città”, ha scritto Nardella sulla sua pagina Facebook.

Colate d’idiozia sul buon senso, insomma (volete scommettere che Google ci chiederà di rimuovere la fotografia considerandolo contenuto per adulti?). Vi terremo informati.

 

(26 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE