Pubblicità
24 C
Firenze
23 C
Roma
Pubblicità

TOSCANA POLITICA

Pubblicità

FIRENZE

HomeArezzo“Perché continuare a leggere e far leggere i classici”, con Daniele Aristarco

“Perché continuare a leggere e far leggere i classici”, con Daniele Aristarco

GAIAITALIA.COM FIRENZE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Sabato 25 novembre alle 18 nella sala conferenze della Biblioteca Città di Arezzo, ultimo appuntamento de “La fantasia è un posto dove ci piove dentro”, il progetto promosso e realizzato dalla biblioteca, in collaborazione con la libreria La casa sull’albero, per avvicinare in forma ludica bambini e ragazzi all’opera, al pensiero e ai tanti personaggi indimenticabili nati dalla penna di Italo Calvino, uno dei più grandi autori del Novecento.

A chiudere il ricco programma di attività che ha visto la partecipazione di oltre 100 bambini agli incontri a loro dedicati, sarà Daniele Aristarco con “Perché continuare a leggere e far leggere i classici”. Destinatari stavolta gli adulti, con l’invito a riscoprire e frequentare i grandi autori del ’900 e l’esortazione, peraltro di calviniana memoria, a rintracciare nel passato il rinnovamento di cui abbiamo bisogno nel presente.

Daniele Aristarco, da poco in libreria con “Una bella Resistenza. Un viaggio per l’Italia attraverso storie, incontri, memoria” (Mondadori), napoletano, è uno dei più apprezzati autori di libri per bambini e ragazzi del panorama editoriale.

L’incontro è gratuito. Gradita la prenotazione allo 0575377913 oppure sezioneragazzi@bibliotecaarezzo.it.

 

(21 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità

LEGGI ANCHE