Home / cultura / A Viareggio il 29 novembre il concerto “Hayam Shar, Il Mare Canta”

A Viareggio il 29 novembre il concerto “Hayam Shar, Il Mare Canta”

di Redazione #Viareggio twitter@gaiaitaliacomlo #Nessiah

 

La XXII edizione del Festival Nessiah-Viaggio nell’immaginario culturale ebraico, organizzato dalla Comunità Ebraica di Pisa con la direzione artistica del M° Andrea Gottfried, arriva a Viareggio alla Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di Palazzo delle Muse.

L’appuntamento è per giovedì 29 novembre a partire dalle 18.30 quando verrà presentata la mostra di Moses Levy – il cui vernissage è in programma per il 27 gennaio prossimo, Giorno della Memoria – che sarà protagonista delle sale espositive della Gamc per gran parte del prossimo anno.

A seguire poi, alle 19,30, spazio alla musica con il concerto «Hayam Shar – Il mare canta». Protagonisti: la voce di Evelina Meghnagi, ospite affezionata del festival, e gli strumenti di Ashira Ensemble (Cristiano Califano – chitarra, buzuki, Arnaldo Vacca – percussioni, Marco Siniscalco – basso).

Nell’evento anche un rinfresco con piatti della tradizione askenazita e sefardita in piena armonia con lo spirito cosmopolita e di integrazione in un dialogo continuo tra stimoli visivi, auditivi e gastronomici.

Evelina Meghnagi accompagnerà il pubblico in un viaggio tra le pieghe meno note dell’universo musicale ebraico. Di sponda in sponda sul Mediterraneo, o Mar del Medio, o del centro, come sia in ebraico che in arabo viene definito questo mare. Ma anche Yemen, con la sua storia di isolamento, e conservazione, quindi, dei tratti più arcaici. Spagna, Marocco, Turchia, Balcani… Canti esiliati dalla Spagna dopo l’espulsione (1492), ora tramandati ‘puri’, ora nutriti dal fertile scambio con mondi ed epoche diverse, creano un universo di intersezioni, sfumature e colori, fino ad arrivare ad una preziosa sintesi di radici arcaiche e spunti contemporanei. La voce della Meghnagi, con la sua forza evocativa, che canta nelle lingue dai suoni a lei noti, – il judeo-espanol, l’ebraico, l’aramaico, l’arabo – e i suoni morbidi o ritmici, dolci o festanti dei virtuosi musicisti dell’ensemble – Cristiano Califano, Arnaldo Vacca e Marco Siniscalco – fondono perfettamente le due anime: quella della tradizione millenaria della musica ebraica e quella del suo continuo divenire.

Un’altra affascinante tappa del percorso alla scoperta delle mille sfaccettature del Cantico dei Cantici, filo rosso dell’edizione 2018 della rassegna che fonde musica, cinema, cucina e momenti di riflessione e approfondimento.  Concerto ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Il festival Nessiah proseguirà poi a Pisa fino al 9 dicembre, tutte le informazioni sugli altri appuntamenti in programma all’indirizzo www.festivalnessiah.it.

 





(27 novembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

L’Africa racconta se stessa e l’Italia al Festival Kibaka di Firenze, VI Edizione

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura   Si ride, si piange, si riflette, e si impara ...

“Verso un’infanzia felice”,  sabato 16 febbraio 2019 ore 17:00 Sala della Fondazione Biblioteche Cassa di Risparmio di Firenze

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura   In occasione della presentazione dell’ultimo lavoro di Antonella Questa ...

Viareggio, quattro isole ecologiche sul percorso carnevalesco

di Redazione #Viareggio twitter@gaiaitaliacomlo #Carnevale   Un messaggio forte, per la salvaguardia del pianeta e ...

Ordinanza del Comune di Arezzo per il Carnevale in sicurezza

di Redazione #Arezzo twitter@gaiaitaliacomlo #Carnevale     In occasione delle manifestazioni legate al carnevale, sia ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi