Pubblicità
24 C
Firenze
23 C
Roma
Pubblicità

TOSCANA POLITICA

Pubblicità

FIRENZE

HomeFirenze CulturaEstate Fiorentina: la commedia alla coreana al MAD, Murate Art District, con...

Estate Fiorentina: la commedia alla coreana al MAD, Murate Art District, con il Florence Korea Film Fest dal 28 agosto al 3 settembre

GAIAITALIA.COM FIRENZE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

La commedia alla coreana sarà protagonista di “K-Comedy”, la rassegna estiva curata dal Florence Korea Film Fest, in programma dal 28 agosto al 3 settembre presso MAD Murate Art District, dalle ore 21. In cartellone, i più grandi successi che hanno sbancato al botteghino e i migliori cortometraggi dei giovani registi nei cinema della Corea del Sud. L’iniziativa è organizzata con il contributo e nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2023 (piazza delle Murate, ingresso libero su prenotazione).

Non solo thriller, polizieschi, horror e film storici: oggi il cinema comico coreano sta vivendo un momento d’oro. Numerose e varie sono le commedie che, attraverso un registro solo apparentemente più leggero, indaga diversi aspetti della società. Le pellicole proposte dalla rassegna sono tra quelle che hanno riscosso maggior successo in patria, al botteghino e al Festival fiorentino, premiate dai voti di pubblico e giuria. Per i primi tre giorni di manifestazione, inoltre, la proiezione sarà preceduta da una selezione di cortometraggi, realizzati da giovanissimi e brillanti cineasti, tra quelli presentati nell’ultima edizione del Festival. Una forma espressiva, quella dei corti, che il Florence Korea Film Fest ha sempre posto all’attenzione del suo pubblico con la stessa considerazione data ai lungometraggi, trattandosi spesso del primo banco di prova per i futuri maestri di domani.

Si parte con “Lucky Key” di Lee Gae-byok lunedì 28 agosto, vincitore del premio del pubblico nel 2018, action movie campione di incassi tra equivoci e scambi d’identità. Al centro della vicenda un attore fallito sull’orlo del suicidio, che a causa di un fortuito scambio di chiavi finisce nella vita di uno sconosciuto ricco e potente; il destino sembra finalmente sorridergli, ma non sa che l’uomo in questione, uno spietato killer professionista, è già sulle sue tracce. A seguire “Intimate Stranger” di Lee Jae-kyoo martedì 29, ovvero il remake sudcoreano di Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese con la star Cho Jin-Woong, che interpreta il ruolo che nella pellicola italiana era di Marco Giallini, il padrone di casa. La scena si sposta da Roma a Seul, dove un gruppo di amici di vecchia data, apparentemente senza segreti, si impegna per tutta la durata della cena a partecipare a un gioco “di verità”: quello di mostrare ai commensali i messaggi e le chiamate in arrivo dei propri cellulari. Verranno a galla segreti e bugie inaspettate. “Move the Grave” di Jeong Seong-o, mercoledì 30, è un road trip che attraverso la satira, evidenzia una serie di problemi della società coreana contemporanea, come lo status delle donne, lo scontro tra tradizione e progresso, e i legami che costituiscono una famiglia. La rassegna continua giovedì 31 con “Start Up” divertente commedia di Choi Jeong-yeol che racconta con ironia il periodo burrascoso di due ragazzi che stanno diventando adulti, in un mondo difficile. Taek-il va via di casa avventatamente e riesce a trovare lavoro come fattorino presso un ristorante cinese, il suo amico Sang-pil comincia intanto la sua attività creditizia per fare soldi. All’inizio sembra facile, ma poi dovranno affrontare continui imprevisti. “Sinkhole” di Kim Ji-hoon, sabato 2 settembre, paradossale e sfortunata vicenda che capita a Dong-won e la sua famiglia: quando si trasferiscono in una casa acquistata dopo anni di duro lavoro, durante una cena inaugurale, la pioggia battente ha dissestato il terreno creando una gigantesca voragine che inghiotte l’intera casa e le persone all’interno. Infine “My Mother the Mermaid” di Park Heung-sik, domenica 3, una delle prime pellicole interpretate da Park Hae-Il, ospite d’onore dell’ultima edizione del Florence Korea Film Fest. Storia familiare di Na-young, giovane impiegata in un ufficio postale, che si reca nel villaggio di origine dei suoi genitori: qui intraprende, senza saperlo, un viaggio a ritroso nel tempo che la porta a conoscere suo padre e sua madre giovani e felici ai tempi in cui si innamorarono.

Il Florence Korea Film Fest sin dalla sua nascita ha portato il pubblico  a conoscere sempre di più la Corea del Sud in tutte le sue sfaccettature, soprattutto tramite le masterclass, momenti unici che mettono in relazione diretta gli spettatori con le star del cinema.

La rassegna è realizzata in collaborazione con Ambasciata Repubblica di Corea in Italia; Consolato Onorario Repubblica di Corea in Toscana; Ministero alla Cultura e dello Sport – Repubblica di Corea; KOFIC – Korean Film Council; MAD – Murate Art District; ARCI – Comitato Cittadino con il contributo e nell’ ambito di Estate Fiorentina 2023; Pon Metro; Comune di Firenze; Repubblica Italiana; Unione Europea.

Informazioni: Florence Korea Film Fest; via San Domenico, 101 (Fi); Tel: 055 5048516; info@koreafilmfest.com | www.koreafilmfest.com. Cinema La Compagnia: 055 268451.

 

 

(24 agosto 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE