Home / Cronaca Toscana / Traffico mezzi militari dall’Italia alla Somalia: arresti tra Firenze, Pisa e Trapani

Traffico mezzi militari dall’Italia alla Somalia: arresti tra Firenze, Pisa e Trapani

di Gaiaitalia.com, #Firenze

 

 

Un’organizzazione criminale specializzata nel trasferire mezzi militari dismessi dall’Italia alla Somalia e che aveva la sua base tra Firenze, Pisa e Trapani, è stata sgominata e tre somali e un italiano sono stati arrestati. L’accusa è associazione a delinquere finalizzata al traffico di materiali di armamento.

I mezzi militari, ai quali non venivano tolte le parti di armamenti, venivano smontati per eludere i controlli doganali; le singole parti fatte passare per pezzi di ricambio venivano poi assemblate nuovamente in Somalia.

 

(5 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Comunicato stampa del PD Federazione Val di Cornia-Elba

di Redazione #Piombino twitter@gaiaitaliacomlo #politica     Riceviamo in redazione il comunicato stampa del circolo ...

Al via il recupero della Fortezza da Basso con le risorse del Patto per Firenze

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura     Al via il restauro e la valorizzazione della ...

Tanti gli eventi per sensibilizzare e informare sui temi LGBTQIA+*

di Redazione #ToscanaPride twitter@gaiaitaliacomlo #lgbtq       Mancano solo due settimane al Toscana Pride. ...

Mostra Mattiacci a Firenze: 3500 spettatori in due giorni. Mostra aperta fino al 14 novembre

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #mattiacci       Sono stati circa 3500 i visitatori dei ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi