S. Quirico d’Orcia si candida a Capitale del libro 2023

Condividi:

di Redazione Cultura

San Quirico d’Orcia si candida a Capitale italiana del libro 2023. Una proposta, deliberata dall’Amministrazione comunale che nasce a seguito della recente sottoscrizione del Patto per la lettura locale, dopo che, proprio San Quirico nel 2019, è stato tra i primi sottoscrittori del Patto regionale per la lettura, un protocollo di intesa e di alleanza tra Regione Toscana e altri soggetti pubblici e privati, rappresentativi di associazioni, reti e sistemi della filiera del libro e della lettura che impegna le parti a definire, attuare, promuovere in modo organico, trasversale e strutturato, azioni e progetti di promozione del libro.

Il dossier di candidatura per la partecipazione al bando promosso dal Ministero della cultura sarà predisposto attraverso un processo partecipato che terrà in particolare considerazione i giovani nell’ottica di un miglioramento della promozione del libro che si sviluppa attraverso i temi dell’accessibilità, dell’innovazione e dell’attenzione dedicata ai soggetti più deboli e fragili. La Capitale italiana del libro è stata istituita nel 2020 mentre il titolo è conferito per la durata di un anno.

La bibliodiversità è ciò che rappresenta la piccola e media editoria, solitamente poco attratta da logiche di mercato e di mainstream. In buona misura legata ai territori dove è nata o che comunque ha preso come riferimento. Basta consultarne i cataloghi per vedervi la prevalenza di titoli a tema locale. Nella maggior parte dei casi, accurate pagine di storia e storie che, tutte insieme, sembrano costituire il grande racconto dei piccoli mondi.
Il presidente della Regione ha sottolineato come la candidatura di San Quirico d’Orcia a capitale del libro 2023 sia un omaggio a tutta la Toscana in una delle sue più belle cittadine e un segnale che caratterizza l’editoria, gli scrittori, la fantasia e la creatività di chi in terra toscana esprime il proprio talento. Capitale del libro quindi non solo è una sfida per San Quirico d’Orcia ma per la Toscana tutta, perché se la candidatura va a buon fine sarebbe questa la prima volta che il titolo che annualmente si rinnova arriva nella nostra regione. In Toscana, come ha proseguito il presidente, ci sono alcune medie città che a differenza delle gradi città, hanno mantenuto quel profilo per cui la cultura è assolutamente centrale e inconfondibile nella morfologia del luogo, nella vita di comunità, nell’ espressione delle iniziative che si dipanano nel corso dell’anno. San Quirico d’Orcia è tra queste, una città dove la cultura fa parte della sua essenza più profonda, dall’orto che con la sua statua di Cosimo III ci ricorda di essere stato uno dei primi giardini pubblici e più importanti, dai monumenti che ricordano di essere stata terra di papi e di grandi personalità del ducato senese e a livello nazionale, fino al la storia millenaria legata alla via francigena o alla Mille miglia capace di creare emozioni uniche

L’assessore alla cultura del Comune di San Quirico ha parlato di un futuro che parte dal presente e che sarà posto al centro delle azioni di promozione ed innovazione della cultura, della creatività e dell’imprenditorialità anche giovanile, azioni che saranno proposte con la candidatura; così come sarà promosso il sistema bibliotecario inserito nella rete regionale che è un piccolo gioiello e un modello, una rete di associazioni che costituiscono il collante sociale del territorio; e ancora, scrittori, due librai indipendenti che hanno scommesso, vincendola, la sfida della diffusione della cultura territoriale e un festival letterario I Colori del libro che da tredici anni, tra le acque termali di Bagno Vignoni, promuove la lettura e la piccola e media editoria con i loro scrittori: tutto questo, inserito in un contesto paesaggistico unico al mondo come quello della Val d’Orcia, costituisce un valore culturale, sociale, economico e un modello che sarà proposto all’attenzione dell’Italia.

 

(28 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità

Potrebbero interessarvi

Metti che questo lo facesse un africano… (guarda dove la faccio e ti dirò per chi voto)

di Viareggio Notizie Succede quasi tutte le sere: un uomo, sempre lo stesso, le cui parti basse sono turbate da...

Allerta giallo sulla Toscana. Pinete chiuse a Viareggio

di Redazione Meteo La protezione civile regionale ha emesso allerta meteo di tipo giallo per domani, giovedì 29 settembre,...

Volontario toscano investito nelle Marche: la solidarietà del presidente della Regione Toscana

di Redazione Firenze Affettuosa solidarietà e l’augurio di poter riprendere il proprio lavoro al fianco della popolazione colpita dal...

Wim Mertens chiude la bella rassegna “Genius Loci”

di Redazione Firenze Emozione irripetibile, all’alba di questa mattina, grazie al magico incontro tra Wim Mertens e la spiritualità...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: