Wim Mertens chiude la bella rassegna “Genius Loci”

Condividi:

di Redazione Firenze

Emozione irripetibile, all’alba di questa mattina, grazie al magico incontro tra Wim Mertens e la spiritualità di Santa Croce. È stata coronata dal sold out di ogni singola serata la 5/a edizione di “Genius Loci: alla scoperta di Santa Croce”, il festival che, dal 20 al 24 settembre, ha reso il complesso monumentale protagonista di quattro notti e un’alba con i grandi nomi della musica e della cultura nazionale e internazionale.

“Epifania/apparizione”: è stato questo il fil rouge alla luce del quale gli artisti invitati hanno letto e reinterpretato lo spirito del luogo tra performance, talk e concerti. Santa Croce apre dunque le porte alla contemporaneità, dando la possibilità al pubblico di scoprire e riscoprire suoi spazi secolari alla luce dei linguaggi della musica, della cultura e dell’arte, per un’opportunità esclusiva di viverli in modo assolutamente nuovo e inusuale.

A concludere l’iniziativa – organizzata da Controradio Club, Opera di Santa Croce e Controradio, in collaborazione con associazione culturale La Nottola Di Minerva, con il contributo del Comune di Firenze per Estate Fiorentina 2022 e di Città Metropolitana di Firenze – sono state le note di Wim Mertens, tra i maggiori artefici del minimalismo, dell’ambient e dell’avant-garde musicale del Novecento, che alle prime luci del mattino di sabato 24 settembre si è esibito in una performance pensata specificamente per l’occasione: “Santa Croce project – piano solo”. Autore da sempre legato alle correnti meno sperimentali della musica contemporanea, Mertens ha raggiunto un grande successo a partire dalla seconda metà degli anni Ottanta quando le sue composizioni vengono utilizzate per sigle, programmi televisivi e numerose colonne sonore, tra cui i film di Peter Greenaway e le pièce teatrali di Jan Fabre. Al suo attivo ha oltre 80 album solisti ed esibizioni nei teatri d’opera ed in altre location prestigiose di mezzo mondo.

foto: Alessandro Botticelli

Più di 4000 spettatori (foto) – il massimo assoluto per la capienza degli spazi coinvolti – si sono avvicendati tra la Basilica, la Cappella Pazzi, il Cenacolo e i due chiostri. Tra le iniziative il concerto di Angelo Branduardi dedicato a Santa Croce; il dialogo tra comunità religiose con Franco Cardini; il progetto artistico di Linda Messerklinger con Luca “Vicio” Vicini dei Subsonica. E poi: Markus Stockhausen live all’ombra dell’affresco di Taddeo Gaddi; il reading di Alessandro Vanoli sullo scorrere delle stagioni nella letteratura e nell’arte, con un ricordo di Chiara Frugoni; il recital musicale di Petra Magoni al suono dell’arciliuto; un concerto dedicato a Billie Holiday e Nina Simone e l’omaggio al Lucio Dalla degli esordi. Ed è già in programma l’edizione 2023.

Altre info: www.controradio.itwww.santacroceopera.it.

 

(24 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità

Potrebbero interessarvi

Passeggiata ecologica in zona Giotto domenica 27 novembre. Il patrocinio del Comune

di Redazione Arezzo Il Comune di Arezzo patrocina la passeggiata ecologica che si terrà domenica 27 novembre per le...

“Una vita da ricostruire. Aiutiamo le donne ed i bimbi accolti nei Centri Antiviolenza del territorio di Livorno”

di Redazione Livorno La Conferenza delle Donne Democratiche del territorio di Livorno, la Federazione del PD Livorno, i Giovani...

A Campi Bisenzio Milena Vukotic protagonista di “A spasso con Daisy”

di Redazione Spettacoli Milena Vukotic, l’attrice volto noto del piccolo e del grande schermo, oltre che del palcoscenico –...

“Valore e attualità dell’Antifascismo” a Livorno del 26 novembre. Il comunicato del Comitato promotore

di Redazione Livorno Dal Comitato Promotore riceviamo e pubblichiamo integralmente. In data 26 Novembre 1922 un vile rogo fascista bruciò...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: