Maltrattamento di animali: intervento in via Libia

Altri articoli

CONDIVIDI

di Redazione Arezzo

Intervento degli agenti e degli ufficiali della polizia municipale, insieme al personale del servizio veterinario della Asl, in via Libia dove erano stati segnalati maltrattamenti e abusi su alcuni cani detenuti in un appartamento di circa 50 metri quadrati.

Sul posto, gli operatori hanno rinvenuto 2 cani femmina di razza meticcia, un maschio tipo Pitbull oltre a 8 cuccioli di vario genere di circa 20 giorni, in condizioni igieniche allarmanti e di salute estremamente precarie. L’appartamento era ricoperto di deiezioni, sia sul pavimento che sulle pareti, e caratterizzato da un pungente odore di ammoniaca e di materiali in decomposizione.

Gli agenti hanno così dovuto far intervenire gli ispettori dell’Ufficio igiene pubblica della Asl Toscana Sudest e richiedere al sindaco un’ordinanza contingibile e urgente in materia di salute e igiene pubblica per la bonifica dell’appartamento.

La proprietaria degli animali, detenuta agli arresti domiciliari, non è stata in grado di spiegare la grave situazione e, vista l’inagibilità dell’abitazione, è stata ricollocata in luogo adeguato. La stessa è stata denunciata per maltrattamento e abbandono di animali. I cuccioli e i cani adulti sono stati sequestrati e condotti in una struttura idonea dove riceveranno le cure del caso.

 

(9 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: