Pubblicità
5.8 C
Firenze
6.3 C
Roma
Pubblicità

TOSCANA POLITICA

Pubblicità

FIRENZE

HomenotizieI consiglieri di maggioranza viareggini contro le parole del Sottosegretario Sgarbi

I consiglieri di maggioranza viareggini contro le parole del Sottosegretario Sgarbi

GAIAITALIA.COM FIRENZE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Viareggio

I consiglieri di maggioranza viareggini si schierano compatti contro le parole del Sottosegretario Sgarbi: “Parole in libertà e dichiarazioni del tutto gratuite quelle rilasciate oggi dal sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, intervenuto all’inaugurazione della mostra presso la Gamc di Viareggio, Sgarbi si è espresso infatti contro il progetto di ristrutturazione del Belvedere G. Puccini di Torre del Lago, opera finanziata con fondi del PNRR che non solo ha già ottenuto tutte le autorizzazioni, compresa quella della Sovrintendenza, ma ha già visto l’aggiudicazione dei lavori. Una presa di posizione che segue logiche incomprensibili e che produce danni in particolare a Viareggio e alla frazione di Torre del Lago, ma in generale si riflette negativamente su tutte quelle Comunità che si riconoscono come luoghi di Puccini, territori che stanno iniziando finalmente a ragionare facendo sistema in vista del centenario della morte del Maestro. Il tutto condito da facile ironia, su quanto il suo intervento abbia fatto risparmiare il Comune e di essere in accordo con il sindaco, cosa che non ci risulta affatto. Modi e toni decisamente fuori luogo visto che si parla di investimenti pubblici, di scelte condivise e trasparenti. Come consiglieri eletti” continuano i consiglieri di maggioranza, in una nota stampa “abbiamo grande rispetto per tutte le istituzioni, ma al tempo stesso pretendiamo lo stesso rispetto per il sindaco, per l’Amministrazione di cui siamo parte attiva, per i cittadini che hanno chiaramente scelto il cambiamento dando grande fiducia a quel civismo in grado di ridare nuova vitalità e bellezza a Viareggio e Torre del Lago. Le prese di posizioni strumentali, proprie di quel modo di fare politica che non guarda alla concretezza ma solo a logiche di appartenenza, le lasciamo ad altri. Noi andremo avanti a testa alta” chiosa la nota “renderemo il Belvedere un luogo restaurato, con tutta l’attenzione con cui si restaura un’opera d’arte; badando a mantenere  intatti i valori del passato, ma sottolineando le suggestioni e scorci sempre nuovi. Lo faremo con la massima trasparenza, nel pieno rispetto delle regole ma senza cedere alle prepotenze di chi parla senza rispettare le scelte di una Comunità e di un’Amministrazione democraticamente eletta”.

Chiudono così la nota stampa inviata in redazione che non riporta una sola firma in calce, se non quella de I Consiglieri di Maggioranza (l’email è invece firmata con un’iniziale puntata), così che è difficile rivolgersi a una persona sola, tocca rivolgersi a un gruppo, quando ci si chiede se qualcuno ha invitato il sottosegretario Sgarbi che per quanto originale difficilmente occupa spazi dove non è invitato.

 

(28 gennaio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE