I 5Stelle del salto a destra perché “delusi e lasciati soli” ingrossano le file dell’incompetenza

Condividi:

di G.G. #Lopinione twitter@gaiaitaliacomlo #Politica

 

Eccoli i delusi dal M5S, quelli che presi dalla disperazione del vedere il loro disegno – quale? – fallire miseramente (come merita), attanagliati dallo sconforto scelgono di andare a destra. E quale partito scelgono? Quello più moderato dell’Uomo di Arcore che si ricandida in Europa per “responsabilità” [sic]? No. Scelgono la destra inconcludente ed erede sulla carta di Alleanza Nazionale; scelgono Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia; scelgono quella destra intollerante alla quale in fondo appartenevano da sempre. Basti vedere chi sono i fondatori e chi è l’attuale capetto politico del Movimento.

E sproloquiano, come fanno da sempre, sulla parola cambiamento. In nessun altro paese si utilizza tanto a sroposito la parola “cambiamento” che, solo in Italia, assume significati di restaurazione e peggioramento certo delle condizioni precedenti all’insediamento delle cosiddette forze di cambiamento.

In tutta questa storia non c’è certo rimpianto da parte nostra. C’è soltanto l’osservazione che da Firenze sembra partire quella disgregazione del M5S che vede in fuga verso destra e verso sinistra i suoi esponenti disposti a tutto, proprio come prima, pur di accaparrarsi una poltrona in nome, naturalmente, del cambiamento. Pochi sono i commenti possibili. E tutti superflui.

Tuttavia non costa nulla dire, né costerebbe tacerlo, che la diaspora pentastellata che vede i suoi ex-esponenti sparpagliarsi tra destra e sinistra, contribuirà ulteriormente all’abbassamento del livello della classe politica dello stivale del quale non si sentiva certo la mancanza. Vero è che al peggio non c’è mai fine, ma trovarsi a dover rimpiangere il livello culturale e politico dei componenti il pentapartito di Craxi-Andreotti-Forlani è davvero troppo.

 




 

(17 gennaio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 


 

Pubblicità

Potrebbero interessarvi

Passeggiata ecologica in zona Giotto domenica 27 novembre. Il patrocinio del Comune

di Redazione Arezzo Il Comune di Arezzo patrocina la passeggiata ecologica che si terrà domenica 27 novembre per le...

“Una vita da ricostruire. Aiutiamo le donne ed i bimbi accolti nei Centri Antiviolenza del territorio di Livorno”

di Redazione Livorno La Conferenza delle Donne Democratiche del territorio di Livorno, la Federazione del PD Livorno, i Giovani...

A Campi Bisenzio Milena Vukotic protagonista di “A spasso con Daisy”

di Redazione Spettacoli Milena Vukotic, l’attrice volto noto del piccolo e del grande schermo, oltre che del palcoscenico –...

“Valore e attualità dell’Antifascismo” a Livorno del 26 novembre. Il comunicato del Comitato promotore

di Redazione Livorno Dal Comitato Promotore riceviamo e pubblichiamo integralmente. In data 26 Novembre 1922 un vile rogo fascista bruciò...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: