Da non perdere
Home / Livorno / Il segretario del PD livornese: “Uscire in fretta dall’esperienza Nogarin”

Il segretario del PD livornese: “Uscire in fretta dall’esperienza Nogarin”

di Redazione #Livorno twitter@gaiaitaliacomlo #Politica

 

La politica, in vista di future alleanze, ma più che altro a causa della fibrillazione costante della politica italiana così impegnata a guardare il futuro da dimenticarsi del quotidiano, è in lotta anche nel territorio livornese dove la sciagurata esperienza della giunta Nogarin spinge il consigliere comunale PD Alessio Ciampini a dire la su su alcune urgenti questioni con il comunicato stampa che giunge in redazione e che pubblichiamo integralmente di seguito.

Dobbiamo guardare avanti e non indietro.  Credo fortemente che la nostra città abbia bisogno di uscire dalla stagione di governo Nogarin senza finire in una stagione di governo leghista. Per farlo c’è una grande occasione: mettere insieme le energie intorno ad una coalizione nuova e vitale che rinnovi, in contenuti e volti, la classe dirigente di questa città. Tutto serve tranne che portare il conflitto politico nel campo della sinistra per stilare una classifica, sia essa di purezza o numerica. Il Partito Democratico livornese del 2018 non è quello del 2014, per motivi storici, politici ed anagrafici e aggiungo anche numerici. Abbiamo aperto convintamente un percorso di apertura e contaminazione. Cedendo anche quella dose di protagonismo che i numeri darebbero, a vantaggio di un qualcosa di più grande.  Non credo che nessuno possa fermare le lancette al 2014, in politica non si fa mai. Troppo facile e sbagliato sarebbe chiudersi a stilare i distinguo. Lo dico io e lo dice il gruppo dirigente del Pd che ad esempio non dimentica la sconfitta subìta ma che non ha mai fatto pesare la vittoria “facilitata” ed “agevolata” di Nogarin. Il tifo lo lasciamo ad altri. Ai molti amici di BL, perché posso chiamarli così, dico che questa chiusura netta è sbagliata per la città e per i rischi che corre. Ancora non c’è stato modo di mettere sul piatto i contenuti di un’alleanza e già si marcano le distanze. Mi spiace perché sa tanto di preconcetto e non ci possiamo permettere preconcetti.

 




 

(2 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Allerta gialla per neve e vento in Toscana

di Redazione #Toscana twitter@gaiaitaliacomlo #Meteo   Un allerta gialla per neve e vento valida dalla mezzanotte ...

Al Puccini di Firenze il giornalista Ezio Mauro con il reading sul sequestro di Aldo Moro

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura   L’ex direttore ed editorialista di lusso di Repubblica Ezio Mauro ...

A Firenze in mostra i soldatini dell’epoca napoleonica

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Mostre     Due collezione di soldatini dell’epoca napoleonica in mostra sono ...

“Vincent Van Gogh” #Inscena al Teatro dei Rinnovati, dal 14 al 16 dicembre con Alessandro Preziosi

di Redazione #Siena twitter@gaiaitaliacomlo #Inscena   Il 14 e il 15 dicembre, alle 21.15 e ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi