Home / cultura / Riapre la Biblioteca Dino Pieraccioni dopo uno stop di 9 mesi

Riapre la Biblioteca Dino Pieraccioni dopo uno stop di 9 mesi

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura

 

 

E’ stata riaperta oggi, dopo uno stop di 9 mesi a causa dell’incendio che colpì i locali attigui nel 2017, la biblioteca Pieraccioni di via Nicolodi. L’ambiente è stato completamente riorganizzato, con stanze tematiche pensate in modo da avere spazi più intimi e silenziosi e con un’area dedicata agli utenti 0-14 anni. Inoltre la struttura può contare su una superficie maggiore, grazie all’acquisizione delle 3 stanze che venivano utilizzate per i corsi di lingua del Quartiere, oggi spostati nelle aule dell’adiacente istituto Elsa Morante. Alla riapertura erano presenti il sindaco Dario Nardella, l’assessore alle biblioteche Massimo Fratini, il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi.

La Biblioteca venne istituita nel 1983 e intitolata a Dino Pieraccioni (1920 – 1989), importante filologo fiorentino. Si trova in via Nicolodi, nella struttura che ospita anche la Direzione Risorse Umane e la Direzione Istruzione del Comune di Firenze, la scuola media Dino Compagni, l’Istituto Superiore Elsa Morante e il Saffi e il Teatro 13.

In seguito all’incendio che ha colpito il 2° piano dello stabile di via Nicolodi, la biblioteca è stata chiusa al pubblico dal 5 dicembre 2017 per ospitare i dipendenti della Direzione Risorse Umane. I locali sono stati riconsegnati alla Direzione Cultura alla metà di giugno 2018.

La chiusura ha permesso un ripensamento degli spazi e una miglior collocazione delle sezioni, con l’acquisizione di tre nuove stanze che si trovano nel corridoio di accesso a quello che era il vecchio ingresso alla biblioteca. Sono state così realizzate la stanza dedicata ai bambini e ragazzi, la sala di consultazione che raccoglie le opere generali (enciclopedie e dizionari) e l’emeroteca, dedicata alla lettura dei quotidiani e periodici per la quale, da gennaio 2019, è prevista un’offerta rinnovata di quotidiani e periodici.

Dopo la riorganizzazione la superficie accessibile al pubblico è di oltre 330 metri quadrati ed è costituita da un ambiente aperto in cui si trovano la zona di accoglienza con il front office dove vengono fornite informazioni, svolte ricerche bibliografiche ed erogati i servizi bibliotecari, e cinque sale di lettura e studio.

 

 




 

 

(21 settembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Le Chiavi di Firenze a Franca Valeri e Lina Wertmüller

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura   L’attrice Franca Valeri e la regista Lina Wertmüller riceveranno ...

Firenze, Ravenna e Verona unite per dodici mesi nel nome di Dante

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Dante     Tre città in una nel nome di Dante: ...

Arcigay Pisa: la condizione giuridica dei migranti LGBT+ richiedenti asilo. Il 20 settembre

di Redazione #Pisa twitter@gaiaitaliacomlo #LGBTQI   La conferenza si occuperà di indagare, raccogliendo le competenze ...

Estate Fiorentina, boom delle arene sotto le stelle

di Redazione #Firenze twitter@gaiaitaliacomlo #Cultura     Oltre 64 mila presenze nei cinema sotto le ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi