Home / cultura / “Settimana della cultura albanese”, a Pistoia fino al 2 dicembre

“Settimana della cultura albanese”, a Pistoia fino al 2 dicembre

di Gaiaitalia.com #Pistoia twitter@gaiaitaliacomlo #cultura

 

 

È tradizione da qualche anno che la numerosa comunità albanese a Pistoia si organizzi per commemorare le festività nazionali che ricorrono nella settimana del 28 Novembre.

L’impegno dell’associazione Arberia quest’anno è stata quella di creare attività basate sulla trilogia storica che accompagna la comunità in Italia, cercando di unire l’Albania storica, gli Arberesh in Italia e l’influenza culturale italiana sugli albanesi. Lo abbiamo fatto creando un triumvirato tra il grande artista del Novecento europeo –l’ultimo dei cubisti e amico di Picasso- il maestro Ibrahim Kodra; fondendola alla creazione di una mostra documentaria di classici e moderni della letteratura albanese e creando momenti folkloristici.

Il 28 Novembre 2017, alle ore 17, presso la biblioteca San Giorgio a Pistoia, verrà inaugurata per la prima volta a Pistoia, la mostra della settimana della cultura albanese intitolata l’“Albania Fantastica” di Ibrahim Kodra opere serigrafiche dedicate all’Albania, all’Arbëria e all’Italia, meglio illustrata grazie al documentario che verrà proiettato e alla partecipazione del presidente della Fondazione I. Kodra, Fatos Faslliu. In questa occasione verrà anche esposta solo per il 28 un opera dedicata dal Maestro a Sandro Pertini, “Uomo della Pace”.

“E’ un grande momento per noi, essere riusciti a portare a Pistoia un assaggio del grande maestro che ha davvero vissuto a cavallo tra l’Albania, l’impegno per il Kosovo e l’Italia, vivendo per alcuni anni tra gli arberesh in Calabria”- afferma la presidente dell’associazione Arberia, Aferdite Shani.

Congiuntamente a questa la mostra si allestirà un percorso letterario documentale dal titolo “Un ponte sull’Adriatico”: dedicato alla vita e alle opere di alcuni degli autori e personaggi albanesi che hanno percorso una vita tra l’Albania e convissuto con l’influenza italiana.

In conclusione del pomeriggio, ci sarà un momento di lettura di storie della tradizione albanese, grazie alla partecipazione di Gino Luka, autore e traduttore di favole e testi storici della lingua albanese.

Gli eventi organizzati dall’Associazione Arbëria sono stati resi possibili grazie al contributo del Comune di Pistoia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, della Fondazione Migra e la compartecipazione della Biblioteca San Giorgio.

Al termine delle attività, l’Associazione Arbëria farà dono di un nucleo di libri in lingua albanese alla Biblioteca San Giorgio, che saranno a disposizione di tutti, soprattutto delle donne che successivamente intraprenderanno dei corsi di educazione. La mostra si conclude sabato 2 dicembre.





(28 novembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Morte di Franco Zeffirelli. Il cordoglio del Sindaco Nardella

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #francozeffirelli   “Ciao Maestro. E’ stato un onore averti conosciuto e ...

A Siena il raduno nazionale dei Vespa Club

di Redazione #Siena twitter@firenzenewsgaia #Vespa   Si terrà a Siena, il 16 giugno, l’undicesima edizione ...

L’Eredità delle Donne torna a Firenze: scadenza call per il calendario off al 14 luglio 2019

di Redazione #Firenze twitter@firenzenewsgaia #   Dopo lo straordinario successo della prima edizione, il 4, ...

Il PD si tiene Prato e Pontedera

di Redazione #Toscana twitter@firenzenewsgaia #Comunali2019   Prato conferma l’amministrazione di centrosinistra eleggendo Sindaco Matteo Biffoni ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi