Home / altre città / Livorno in lutto per la dipartita dell’assessore Lemetti? Pietro Caruso (PD) ad esempio, dice…

Livorno in lutto per la dipartita dell’assessore Lemetti? Pietro Caruso (PD) ad esempio, dice…

di G.G., #Livorno

 

 

La sostituzione dell’assessore Lemetti, ex assessore al Bilancio del Comune di Livorno, una delle tante città che il M5S governa con “ganzissime” soluzioni, pare avere provocato reazioni di vario tipo ugualmente distribuite tra sospiri di sollievo, esclamazioni al bar, commenti sui social e commenti politici più o meno sussurrati. Lemetti veniva da una turbolenta attività come cassiere di una discoteca, il cui proprietario lo aveva accusato di essersi intascato 1500 euro, accusa dalla quale Lemetti è stato prosciolto nel 2015, ed è stato poi catapultato sulla poltrona da assessore al Bilancio di Livorno ed ora di Roma. La gente è cattiva, si può addirittura inventare che sei un incapace quando fai carriera così rapidamente, e pensare che l’hai fatta nonostante le tue poche capacità.

Meno male che a toglierci dall’imbarazzo della curiosità incontenibile, che come insegnano gli inglesi principi dell’understatement in pubblico e sovrani del pettegolezzo in privato, è sconveniente soprattutto quando non soddisfatta, arriva il capogruppo PD al Comune di Livorno Pietro Caruso che con una dichiarazione a Livornopress liquida senza mezzi termini l’esperienza politica [sic] del braccio destro del geniale Sindaco Nogarin quello indagato e che fa fuori la direttrice generale che gliele cantava chiare.



“L’assessore delle tasse e dei rimborsi, Gianni Lemmetti si è dimesso” afferma Caruso, “dirottato a Roma da Grillo e Casaleggio per cercare di “salvare” Virginia Raggi e la faccia del M5S. Insieme al Sindaco Nogarin ha gestito le partecipate ed il bilancio del nostro comune aumentando del 15% la TARI, raddoppiando l’addizionale comunale Irpef dallo 0,45% progressivo allo 0,80% per tutti, portando l’Imu ai massimi nazionali (10,6 per mille), decidendo il concordato per Aamps con la conseguenza del licenziamento di circa 50 lavoratori dell’indotto, introducendo i rimborsi casa-lavoro per gli assessori, svendendo i gioielli di SPIL, portando al fallimento la Labronica corse e quindi alla chiusura del Caprilli, decidendo il pagamento dei contrassegni a residenti e ai titolari di permessi in deroga, sostituendo pedissequamente, con lievitazione di costi, presidenti e membri dei vari CDA. Pur riconoscendogli di averci sempre messo la faccia, non ci mancherà”.





(25 agosto 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

Comments

comments

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Fiorentina a valanga sul Verona: 5-0

di Filomena Filippetti, twitter@gaiaitaliacomlo     Dopo due battute d’arresto nelle prima due giornate di campionato, la Fiorentina torna alla vittoria con un 5-0 sul campo del Verona che lascia il club veneto a bocca aperta e col morale basso, mentre nelle orecchie dei giocatori scaligeri risuonano i fischi del pubblico veronese dopo una partita che finisce a venti minuti dall’inizio. A segno Simeone, Thereau (su rigore) e Astori nel primo tempo. Nella ripresa Veretout e Gil Dias completano la ...

Livorno devastata dal maltempo: sette morti e un disperso

di G.G., #Livorno     Sei morti per il maltempo e Livorno devastata. Il sindaco chiede lo stato di calamità e l’ottiene. Una famiglia morta in uno scantinato invaso dall’acqua. E’ il tragico bilancio di una nottata di maltempo a Livorno, flagellato da violente piogge e temporali durante la notte che ha visto rovesciarsi sulla città toscana 250mm di pioggia che hanno causato l’esondazione del Rio Maggiore. Il Sindaco: “La città è devastata”. (10 settembre 2017) ©gaiaitalia.com 2017 – diritti ...

Ad Arezzo niente psicologi in classe senza il consenso dei genitori

di Gaiaitalia.com, #Arezzo   La storia risale a qualche tempo fa. Una psicologa era stata autorizzata dal direttore a stare in classe con gli allievi della scuola elementare per esaminarne il comportamento e scrivere una relazione, in particolare su un ragazzino considerato troppo “vivace”, senza che i genitori ne fossero stati informati. La presenza della psicologa era stata richiesta da due insegnanti. La famiglia del ragazzini “vivace” avevano fatto causa: “violenza privata” non configurabile, aveva deciso il Gup di Arezzo, ...

Anselm Kiefer a Pistoia. Libri tra i libri. Fino al 25 novembre

di Gaiaitalia.com, #Pistoia   Dopo l’apertura dell’8 settembre, sarà visibile alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia, e fino al 25 novembre, la mostra Anselm Kiefer a Pistoia. Libri tra i libri, che corona il rapporto iniziato dieci anni fa tra l’artista tedesco e la città Capitale Italiana della Cultura 2017. Dal 2007, infatti, la biblioteca cittadina ospita l’opera “Die Grosse Fracht” (Il Grande Carico), un pannello in piombo fuso e argilla di 490×690 cm realizzato da Kiefer appositamente per la ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi